Skip to content

Silvia Stucky. L’acqua è senza io [3]

luglio 5, 2015
Silvia Stucky
"L'acqua è senza io", 2015
dittico, acquerello su carta cinese, 146 x 77 cm ognuno, particolare

Acque, a cura di Laura Turco Liveri
nell’ambito del ciclo “Proposte 2015” dello Studio Arte Fuori Centro, Roma

Silvia Stucky. L’acqua è senza io

22 aprile – 8 maggio 2015

Laura Turco Liveri: Quando è maturata l’esigenza di spersonalizzazione del tuo lavoro artistico?

Silvia Stucky: Lavoro sul tema dell’acqua dagli anni Ottanta. Ho iniziato a lavorare con il video nel 1996. Volevo riprendere il fluire dell’acqua, immergermi nell’infinita mobilità e immobilità delle acque che, come dice Eraclito, sono sempre diverse. Lavorando con il video ho iniziato a ‘sparire’. Per fare le riprese andavo con la videocamera lungo il corso di un piccolo fiume, mi sedevo su una roccia, e in silenzio ascoltavo e guardavo quello che mi circondava. Ho capito che dovevo assecondare quello che vedevo, senza avere un’idea; ascoltare e osservare quello che l’essenza della natura mi offriva, esserne il riflesso. La sfida era: come posso essere senza io?
«Ha scritto Gaston Bachelard: “Il lago, lo stagno, ci trattengono lungo il loro bordo… Il lago è un grande occhio sereno. Il lago assorbe tutta la luce e ne fa un mondo. Attraverso il lago, il mondo è già contem­plato, il mondo è rappresentato… Schopenhauer ha mostrato come la contemplazione estetica compensi per un istante l’infelicità degli uomini, distogliendoli dal dramma della volontà. Contemplare non è opporsi alla volontà, è seguire un’altra via della volontà”. Solo dimenticando sé stessi si può vedere il mondo riflesso in uno stagno.»
Questo testo era la presentazione di un mio video del 1998. Ho lavorato lentamente in questa direzione. I miei maestri sono stati l’acqua e lo studio del pensiero orientale, che si uniscono nel titolo di una mia personale del 1998, Seguire il modo di comportarsi dell’acqua senza averne uno proprio.

Leggi l’intervista a pagina 30 e altri testi nel catalogo Acque

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: