Skip to content

La forma dell’acqua [5]

marzo 23, 2014

…Se il messaggio di Silvia Stucky al fondo di questa serie di opere è sostenere il dialogo fra differenti spiritualità e culture, tra occidente e oriente, un posto suggestivo e ideale è appunto uno tsukubai dove siamo invitati a lasciare i pregiudizi e raccoglierci in mezzo alle cose del giardino. La purificazione è la preparazione di base, di mente e di corpo, sulla quale possono nascere fra di noi comunicazioni fresche, così come la pulizia del giardino ha la funzione di ospitare, e rendere più nitidi, i mutamenti e le interazioni inaspettate attraverso varie stagioni. (Sachimine Masui)

…Ma il tema del viaggio, che rende il lavoro di Silvia, a pieno titolo, tra le ricerche più significative e mature della scena romana di questi anni, conduce ad un altro interessante aspetto, preponderante nelle sue opere e, in particolare, nell’intero progetto pensato per il Giardino della Scala Santa. Il nomadismo culturale diviene, infatti, occasione per una riflessione sul concetto di interculturalità, di mediazione culturale, di confronto e, quindi, anche di dialogo tra confessioni, spiritualità diverse conferendo, in tal modo, all’interesse per l’Oriente che permea da anni la sua produzione (diversamente declinato tra Iran, Turchia, Cina, India e Giappone), una valenza non solo unicamente formale ma un significato più profondo ponendo, così, la sua ricerca al di là e al riparo dalle mode del momento. In anni in cui abbiamo assistito al prevalere fastidioso di tanta new age in nome di orientalismi a buon mercato, la passione di Silvia per il medio ed estremo Oriente si è nutrita, unitamente a quella che naturalmente deve essere stata la spinta offerta da una curiosità personale, alla fonte della storia dell’arte (basterà il nome di Matisse), alla pratica del taijiquan, alla cerimonia del tè e all’esercizio di osservazione di quella che potrei definire l’intima comprensione del mondo. In questa chiave, quindi, deve, dovrebbe leggersi sia l’attività degli ultimi dieci anni sia l’intervento realizzato per quest’occasione dove l’artista ha raggiunto una naturalezza così spiazzante da rendere, a mio avviso, inutili altre parole. E ciò considerato il suo pensiero sull’arte è, evidentemente, un apprezzamento. (Gabriella De Marco)

estratti da catalogo Silvia Stucky. La forma dell’acqua

scarica il pdf completo dei testi

Silvia Stucky, "La forma dell'acqua",  2013

Silvia Stucky, “La forma dell’acqua”, 2013

testi 1-21 2013xblog

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: