Skip to content

Il campo del possibile [1]

marzo 25, 2012

invito

Silvia Stucky (Roma 1959), nota artista della scena romana, presenta per AOCF58 un progetto molto particolare, dal titolo Il campo del possibile, sollecitato dal dibattito sul testamento biologico.

A differenza di altri paesi europei – come anche la cronaca continua a ricordare – in Italia manca una legislazione chiara e laica in materia, tanto che è nato un movimento spontaneo di associazioni e chiese a favore del rispetto delle volontà individuali e contro l’accanimento terapeutico.

Stucky affronta il tema da artista, in equilibrio fra metafore e coinvolgimento personale.

Il campo del possibile, infatti, è una citazione da Pindaro, che invita a non aspirare all’immortalità ma a fare buon uso delle possibilità aperte nell’esistenza. Nel dittico che dà il titolo alla mostra – e al cui interno è sigillato il testamento biologico dell’autrice – due superfici si presentano come apparentemente simili: in realtà si tratta di pietra e di carta, rigida e dura l’una, flessibile e fragile l’altra.

In mostra, inoltre, anche una serie di fotografie e un video, entrambi intitolati anima(2012). Si tratta di lavori sull’ombra dell’artista. Essa è legata alla vita, in quanto proiettata da un corpo vivo, illuminato dal sole.

La personale di Silvia Stucky conclude la terza edizione di 41°54’N-12°28’E– ideata da Francesca Gallo –dedicata nel 2012 la tema dell’incontro con se stessi.

Il campo del possibile

Anima mia, non aspirare alla vita eterna, ma sfrutta il campo del possibile.
Pindaro

Silvia Stucky, “Il campo del possibile”, 2012, dittico, granito Azul Macaubas, gouaches su carta, 22,5 x 15,3 cm ognuno

Silvia Stucky, “Il campo del possibile”, 2012
il retro dell’elemento gouache su carta contiene una copia del testamento biologico dell’artista

Silvia Stucky, “Il campo del possibile”, “L’albero fiorito”, 2012

Silvia Stucky, “L’albero fiorito”, 2012, gouaches su carta, 45 cm

Silvia Stucky, “L’albero fiorito”, 2012, gouaches su carta, particolare

Silvia Stucky, “L’albero fiorito”, 2012, gouaches su carta, particolare

Silvia Stucky, “L’albero fiorito”, 2012, gouaches su carta, particolare

Silvia Stucky, “L’albero fiorito”, 2012, gouaches su carta, particolare

One Comment leave one →
  1. aprile 17, 2012 10:58 am

    Gran bel lavoro, maturo e perfetto. Franca Bernardi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: